sabato 16.12.2017  02.20

GEMELLAGGIO PER L'INNOVAZIONE COOPERATIVA

Il 22 giugno 2008, a Treviso, nella splendida cornice della palladiana Villa Emo la Banca insieme ad altre sei Banche di Credito Cooperativo italiane, ha sottoscritto un patto di amicizia e collaborazione denominato “Gemellaggio per l’Innovazione Cooperativa”.

Il gemellaggio tocca sette diverse regioni: il Veneto con il Credito Trevigiano, la Lombardia con Cassa Padana, il Piemonte con Banca d’Alba, la Valle d’Aosta con la Bcc Valdostana, la Toscana con la Bcc della Maremma, le Marche con la Banca di Filottrano, oltre ovviamente all’Emilia Romagna rappresentata da Emil Banca.

Gli Istituti che hanno siglato il patto si caratterizzano per la forte condivisione dei medesimi orientamenti culturali e valoriali, che si traduce nel rispetto dei principi della cooperazione e in un’elevata attenzione alle esigenze della società e del territorio in cui operano.

Alcuni numeri significativi in breve: 62.000 Soci, oltre 1600 dipendenti e quasi 200 filiali. Gli obiettivi principali che le sette banche aderenti al patto hanno condiviso sono:

  • favorire un dialogo che sia orientato a scambiarsi esperienze e buone pratiche
  • promuovere la conoscenza tra le diverse realtà di riferimento
  • sviluppare progetti ed idee comuni creando sinergie positive che possano essere di stimolo magari anche al il credito cooperativo nazionale.

Obiettivo primario del gemellaggio è quello di “sviluppare il dialogo e la conoscenza tra realtà locali differenti riuscendo a produrre una sintesi delle varie esperienze”, che possa attivamente promuovere lo sviluppo economico e sociale delle diverse comunità

Queste banche si impegnano a rinforzare sempre più e sempre meglio la propria identità che riconoscono come fattore imprescindibile di strategia e successo;
si impegnano ad escludere dai propri cataloghi prodotti non trasparenti, poco comprensibili e ad avere un approccio alla vendita sempre consulenziale e mirato alla soddisfazione della clientela;
si impegnano a promuovere il tema della finanza etica anche attraverso prodotti che consentano di sviluppare progetti dedicati al bene comune.
Si impegnano inoltre per favorire la sostenibilità ambientale, tema che coinvolge sempre più pressantemente le nostre comunità.

Da un punto di vista operativo il patto di collaborazione vuol essere soprattutto, un laboratorio di idee e progetti per il futuro attraverso il quale trovare risposte efficaci a problemi comuni e accrescere, in qualche modo, anche il vantaggio economico a favore dei nostri soci.



Banca di Filottrano SC - P.za Garibaldi 26 - 60024 Filottrano (AN) - P.Iva 00135400422 | Reg. imprese di AN n. 2733 - R.E.A. n. 38297 - PEC: bcc.filottrano@legalmail.it
2004-2017 Banca Multicanale - web by dagomedia